Integrazione Alimentare: il Pre-Workout

Integrazione Alimentare: il Pre-Workout

Pronti, partenza, via!

Finalmente è arrivata la bella stagione e non ci sono più scuse per stare chiusi in casa… d’ora in poi anche il runner più pigro si darà da fare per sfruttare al meglio le lunghe giornate primaverili. Correre fa sentire bene, libera il corpo e la mente dalle tensioni e dai pensieri, ma per farlo al meglio è importante tenere d’occhio l’alimentazione, tramite la quale il corpo riceve energia e “mattoni” per costruire e mantenere una buona massa muscolare.

Quale Dieta Seguire?

Una dieta sana, variegata ed equilibrata è essenziale per fornire al corpo tutto ciò di cui ha bisogno per funzionare, ma non sempre si riesce con i soli pasti a sopperire alle necessità dell’organismo sia per problemi di tempo che per la scelta delle fonti alimentari. È proprio in queste situazioni che l’integrazione diventa utile per lo sportivo.

La condizione ideale per iniziare una corsa è quella di avere le scorte energetiche piene (ovvero i muscoli ricchi di glicogeno) e lo stomaco vuoto (ovvero la digestione già completata), ma come si fa nella pratica?

La vita quotidiana spesso impone ritmi serrati, in cui la sessione di running viene inserita di straforo nella pausa pranzo o al termine di una giornata lavorativa lunga e stancante… Magari avessimo sempre il tempo di mangiare bene e con calma, di digerire del tutto e poi partire per l’allenamento!

In questi momenti l’assunzione di un integratore pre-workout svolge appieno il suo ruolo: ricaricare il corpo di energia senza impegnare la digestione.

 

La Giusta Integrazione

Spesso il vasto e affascinante mondo degli integratori viene erroneamente ricondotto ai soli sali minerali, trascurando una fetta importante di prodotti altrettanto importanti, se non addirittura di più! È bene ricordare una cosa: il nostro corpo ha necessità diverse e specifiche a seconda del momento dell’attività fisica che sta affrontando ovvero prima, durante e dopo l’allenamento/gara. Assumere alimenti o integratori non idonei al momento non è solo inutile, ma addirittura controproducente.

E i famosi sali minerali? Sono fondamentali certo, ma solo quando servono, ovvero dopo una abbondante sudorazione, mai prima di partire! Prima di partire ciò di cui il corpo ha bisogno è energia, “carburante”, costituito dagli zuccheri, fonte energetica d’elezione per il muscolo in fase aerobica.

Gli zuccheri si trovano a livello alimentare, ad esempio, in pane, pasta, riso, prodotti da forno, patate, cereali: è semplice capire che questi alimenti hanno tempi di digestione troppo lunghi per essere assunti in prossimità dell’impegno sportivo.

L’integratore d’elezione nel pre-workout del runner è rappresentato dalle MALTODESTRINE: si tratta di zuccheri a digestione rapida, che non impegnano lo stomaco e possono essere quindi assunti anche pochi minuti prima della corsa, ma che rilasciano energia in maniera graduale, senza dare cali glicemici.

Il risultato? Maggiore resistenza e senso di benessere. Le maltodestrine possono essere assunte in forma di gel, barrette, polvere da sciogliere nella borraccia e sono zuccheri naturali, derivanti dall’amido di mais. I loro innegabili vantaggi in ambito sportivo sono quindi rappresentati dalla rapida assimilazione e dall’indice glicemico medio-basso che previene pericolose manifestazioni di ipoglicemia.

Un piccolo suggerimento: se avete i tempi stretti evitate di assumere saccarosio (la classica bustina di zucchero) per avere energia rapida perché questa durerà pochi minuti lasciandovi poi più deboli di prima; meglio avere con sé uno stick di maltodestrine per affrontare in tranquillità la sessione di running.

Ora che sai come gestire gli zuccheri, scarica questa Guida Gratuita per allenarti in modo sano e consapevole. Clicca qui sotto e riceverai la tua copia.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

facebook
twitter
gplus
instagram